Vitocal 242-S_00006-3200

Gli impianti ibridi caldaia – pompa di calore

Gli ormai assodati obblighi normativi in ambito energetico hanno modificato la modalità di progettazione e di conseguenza anche la realizzazione degli impianti di riscaldamento.
La necessità di integrare il fabbisogno di energia termica con fonti energetiche rinnovabili sta orientato gli utenti verso tecnologie alternative, come ad esempio il solare termico e le pompe di calore.

La fase intermedia, che potremmo definire di transizione dal passato (impianti tradizionali) al futuro (impianti innovativi), è rappresentata da impianti termici ibridi.
Questi impianti sono costituiti da un duplice generatore di calore. L’esempio particolarmente diffuso, con un ottimo rapporto costi benefici, è sicuramente rappresentato dall’ibrido caldaia a condensazione a gas metano e pompa di calore elettrica aria-acqua. Una tipologia ibrida consente il funzionamento dei due generatori di calore presenti sia in alternanza che in contemporaneità.

Mediante un’accurata logica di regolazione è possibile decidere quale sia, in quel preciso momento, il generatore energeticamente più conveniente da sostenere.

La convenienza economica è strettamente connessa a due principali parametri: il costo del vettore energetico (combustibile ed energia elettrica) ed il rendimento del generatore di calore a quelle specifiche condizioni.

Per info commerciale@ilbagno.net